Follow Us

Segui Guido Gobino anche sui tuoi social network preferiti
         

Chontalpa Presidio Slow Food

chontalpa-01

Chontalpa

Storia di un cioccolato buono

Potete cominciare assaporando subito le superbe creazioni di cioccolato ottenute lavorando il cacao di Chontalpa, e – solo dopo – conoscerne la storia, oppure potete prima scoprire tutto su questo straordinario cioccolato, e arrivare preparati e curiosi al primo assaggio. Entrambe le strade sono lastricate di passione e risulteranno senz’altro di vostro gusto.

chontalpa-02

La natura ha scelto il Messico

La fascia subtropicale messicana ospita le migliori qualità di cacao.

Poco sotto il Tropico del Cancro, a sud del Golfo del Messico, nello Stato di Tabasco, il cui nome evoca una terra dai caratteri decisi, la natura e i millenni hanno lavorato per produrre il miglior cacao del pianeta. La Regione messicana di cui stiamo parlando si chiama Chontalpa, ed è uno dei luoghi in cui ha avuto origine il cacao criollo, varietà più rara e pregiata del cacao di tutto il mondo. Le fave di cacao, dette cabosse iniziano qui il lungo percorso che le farà maturare e seccare prima di essere trasportate oltre oceano, dove saranno lavorate per diventare cioccolato di prima e indiscutibile qualità.

chontalpa-03

Difendere i coltivatori per difendere la qualità

Guido Gobino e Slow Food sostengono i piccoli produttori locali

Il nemico più pericoloso del cacao non è un qualche insetto parassita, è la speculazione. Per difendere dal disboscamento e dall’infiltrazione di poteri economici e finanziari questa oasi di eccellenza, Slow Food ha creato un Presidio, a difesa della coltivazione e soprattutto dei produttori locali.

Guido Gobino si è a sua volta alleato con Slow Food e con i produttori di Chontalpa assicurando una collaborazione libera da intermediari e garantendo il supporto ai contadini locali attraverso il riconoscimento di un prezzo equo della materia prima. Una filiera “corta” e controllata che si traduce in un vantaggio per tutti.

chontalpa-04

I protagonisti della stagione 2013/2014

Come una grande passione può salvare una pessima stagione

Il maltempo non è stata una prerogativa italiana o europea. L’atipicità del clima negli ultimi anni e in particolare, nelle ultime stagioni, ha colpito anche il Continente Americano e la zona di Chontalpa. Le precipitazioni eccezionali hanno messo in pericolo tutti i raccolti, non escluso quello del cacao. Tuttavia, la consapevolezza di non essere “soli” ha permesso ai produttori locali di organizzarsi per modificare le abitudini e i tempi di raccolta, unirsi per trovare soluzioni e ingegnarsi per favorire l’essicazione delle fave, che rischiavano di deteriorarsi.

Il risultato è un raccolto che, a consuntivo, soddisfa i più severi criteri di qualità, nonostante si sia partiti da previsioni negative. Un merito che va ascritto agli eroici coltivatori di Chontalpa, alla coesione tra le famiglie di produttori, alla consulenza e supervisione di Slow Food e – non ultimo – alla certezza per le aziende locali di avere in Guido Gobino un alleato fedele su cui contare fin dal primo anno di collaborazione.

chontalpa-05

Dalla qualità, l’eccellenza.

Le fave di cacao Chontalpa diventano prodotti di pregiata arte cioccolatiera

Per un cacao speciale, ricette e procedimenti speciali. Al lavoro della natura, al controllo di Slow Food, alla raccolta dei produttori di Chontalpa, Gobino aggiunge l’esperienza di 50 anni di arte cioccolatiera, la capacità di saper valutare a prima vista ogni singola partita di fave di cacao e la cura maniacale nello svolgimento di analisi ad hoc. Gobino cura la tostatura delle fave di cacao presso il proprio laboratorio, applicando metodologie adatte alle caratteristiche uniche di questa particolare materia prima. Nascono così specialità che trasmettono intatti sapore e carattere del cacao Chontalpa: cioccolatini, tavolette, preparato per cioccolata calda e fave di cacao ricoperte di cioccolato dall’aroma inconfondibile e dal gusto indimenticabile.

La linea

La linea di Cioccolato Chontalpa di Guido Gobino, impreziosita da un packaging innovativo completamente sostenibile, realizzato con il materiale di scarto della canna da zucchero e prodotto senza alcun uso di colla, propone:

  • Sacchetto cialdine extra bitter monorigine assortite (63-70-80%);
  • Sacchetto preparato per cioccolata calda;
  • Scatola tavolette extra bitter monorigine assortite (63-70-80%)
  • Scatola degustazione (scatola tripartita composta da: fave di cacao ricopertedi cioccolato Fondente 63%, zollette di zucchero di canna, cialdine extra bitter monorigine assortite 63-70-80%);
  • Vasetto fave di cacao ricoperte: fave di cacao Chontalpa, Messico, ricoperte di Cioccolato Fondente 63% e spolverate di zucchero a velo.
Scopri di più

I Presìdi sostengono le piccole produzioni tradizionali a rischio di scomparsa, valorizzano territori, recuperano mestieri e tecniche di lavorazione antichi, salvano dall’estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta. Oggi sono 450, in più di 50 paesi del mondo.

Scheda del Presidio: clicca qui

Per maggiori informazioni Fondazione Slow Food : clicca qui

Fotografie: credits ©Luca Rinaldini e ©Archivio Slow Food